MATTATOI

Descrizione immagine

AVVIO         

L'AVVIO alla morte e l'ATTESA nei recinti sono momenti di grande sofferenza spesso aggravata da mezzi e modi violenti da parte del personale (calci, bastonate, uso di pungoli elettrici) per bovini, suini, ovini e ancor più massacranti per polli e conigli che viag­giano in gabbie anguste le quali molto spesso cadono pesantemente.

  

IMMOBILIZZAZIONE

Poi c'è l'immobilizzazione degli animali con mezzi meccanici nei macelli industriali e con mezzi manuali nei casi di mattazione famigliare.

 

STORDIMENTO

Lo STORDIMENTO è la pratica fondamentale per evitare all'animale la coscienza e il dolore della morte .

La legge prevede per lo stordimento :

  • la PISTOLA A PROIETTILE CAPTIVO per bovini , equini , bufalini,  ovini, e in parte suini
  • l'ELETTRONARCOSI per suini, ovini e caprini.
 

IUGULAZIONE

Subito dopo Io STORDIMENTO deve essere eseguita la IUGULAZIONE cioè il taglio che interrompe l'affluso di sangue al cervello .

 

SOFFERENZA, PAURA, ANGOSCIA 

Ma è ovvio che in tutte queste fasi SOFFERENZA, PAURA E ANGOSCIA non possono essere eliminate totalmente.

Esistono deroghe più o meno legali come per la macellazione familiare degli OVINI in particolare degli agnelli e per la macellazione rituale in cui la iugulazione secondo i riti islamico e ebraico avviene senza stordimento.